Per rimanere incinta ricordati l’acido folico

L’acido folico è una vitamina del gruppo B presente in natura e durante la gravidanza serve a prevenire le malformazioni del tubo neurale nel feto: il tubo neurale è quella parte del feto che si trasformerà nel cervello e nel midollo spinale del bambino, se non si chiude normalmente il bambino alla nascita presenterà una malformazione molto grave, il difetto del tubo neurale (NTD).

Ogni anno nei soli Stati Uniti le gravidanze colpite da difetti del tubo neurale sono circa 3.000, se tutte le donne assumessero la giusta quantità di acido folico prima del concepimento e nelle prime fasi della gravidanza, si riuscirebbe a prevenire fino al 70 per cento dei casi di difetti del tubo neurale.

Chi deve assumere l’acido folico?

L’acido folico può essere utile per prevenire i difetti del tubo neurale. Nonostante questa buona notizia, l’acido folico è utile solo se assunto già da prima del concepimento e durante le prime settimane di gravidanza, possibilmente quindi ancor prima che la donna si renda conto di aspettare un figlio.

Quanto acido folico devo assumere?

Il modo migliore per garantirsi la giusta quantità di acido folico è assumere un integratore multivitaminico che ne contenga almeno 400 microgrammi e seguire una dieta sana e variata.

Nonostante la dose raccomandata sia di 0,4 mg di acido folico al giorno, uno studio pubblicato su The Lancet nel 2001 stima che un aumento di questa dose fino a 5 mg al giorno avrebbe effetti anche più incisivi nella riduzione del rischio di DTN, ma occorre fare attenzione a non aumentare anche le dosi assunte di vitamina A, pericolose in gravidanza.

La maggior parte degli integratori multivitaminici contiene questa quantità di acido folico, ma per sicurezza è sempre meglio controllare. È poi consigliabile integrare ulteriormente la quantità assunta con i folati (la forma in cui l’acido folico è presente in natura) attraverso la dieta.

Esistono alcune formulazioni mutuabili e, in ogni caso, acquistabili per pochi euro (per esempio Folidex® 400 mcg costa € 4.62 e contiene 28 compresse, utili a coprire il fabbisogno per 28 giorni).

La maggior parte delle donne può quindi limitare l’assunzione di acido folico a 400 microgrammi al giorno, a meno di indicazioni contrarie del medico; ad esempio chi in una gravidanza precedente ha avuto problemi di malformazioni cerebrali e spinali del bambino e chi è affetta da anemia falciforme dovrebbe chiedere al proprio medico come fare per integrare ulteriormente l’apporto di acido folico.

Quali alimenti contengono i folati?

L’acido folico si trova in abbondanza in alcuni alimenti come:

  • le verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, asparagi, lattuga),
  • le arance (e il succo di arancia dal concentrato),
  • i legumi,
  • i cereali,
  • frutta come limoni, kiwi e fragole,
  • fegato (da evitare però in gravidanza per l’elevata concentrazione di vitamina A).

Il processo di cottura, purtroppo, distrugge la grande maggioranza di folato presente nei cibi.

Quali sono gli altri benefici dell’acido folico per la salute?

L’acido folico è fondamentale per chiunque desideri mantenersi in buona salute. Ha un ruolo importante nella produzione dei globuli rossi e probabilmente aiuta a prevenire alcuni problemi di salute. Diversi studi hanno infine dimostrato che può rivelarsi utile anche nell’aumentare la fertilità.

Fonti:

A cura del Dr. Guido Cimurro, autore del libro "Scintilla di Vita - Cercare una gravidanza e rimanere incinta in modo naturale"

Clicca qui per ulteriori informazioni sul libro

Copertina del libro 'Scintilla di Vita'
Dopo aver risposto su FarmacoeCura.it a migliaia di domande su come aumentare la probabilità di rimanere incinta, ho deciso di raccogliere tutto quello che serve conoscere, più qualche consiglio poco conosciuto, in questo libro.

Dove posso comprarlo?

Nel testo non ci sono trucchi segreti, ma finalmente troverai in un'unica fonte, senza più dover saltare da un sito all'altro, la risposta a tutte le tue domande; ti parlerò infatti di
  • Come prepararti ad una gravidanza sicura, per non mettere a rischio la tua salute e quella del tuo cucciolo quando sarai finalmente incinta;
  • Come avviene, in modo molto semplificato, la fecondazione, per farti capire meglio cosa e dove possiamo agire per aumentare le possibilità di gravidanza;
  • Come riconoscere i giorni fertili (non solo muco cervicale e temperatura basale, ma anche tanti altri segnali che il tuo corpo potrebbe manifestare per indicarti quali sono i giorni in cui concentrare i rapporti);
  • Come e quando avere rapporti, cercando di capire in base agli studi scientifici disponibili
    • da quando avere rapporti,
    • ogni quanto avere rapporti,
    • fin quando avere rapporti,
    • in che posizione averli (conta davvero?),
    • l'importanza dei preliminari e delle coccole dopo il rapporto;
  • Come puoi aumentare davvero, dati alla mano, le tue possibilità di diventare mamma modificando il tuo stile di vita (per esempio, lo sapevi che 1-2 bicchieri di latte intero al giorno possono facilitare l'ovulazione?);
  • Cosa puoi fare se soffri di ovaio policistico;
  • Cosa può fare l'uomo per migliorare la qualità dello sperma;
  • Influenzare la scelta della Natura relativamente al sesso del tuo/a bambino/a (è realmente possibile? A mio parere no, ma qualcuno la pensa diversamente);
  • Come capire se sei incinta.
Attenzione, non ti prometto una formula segreta per rimanere incinta al 100%, ma farò il possibile per spiegarti tutto quello che vale davvero la pena conoscere e sapere per non lasciare nulla di intentato per rimanere incinta velocemente e senza farmaci od altre tecniche invasive.

Dove posso comprarlo?

1.924 thoughts on “Per rimanere incinta ricordati l’acido folico

  1. Anonimo

    Buongiorno dottore, ho 40 anni e sto pianificando una gravidanza. Assumo folina 5 mg, ma volevo chiederle se potevo fare altro per aumentare la mia fertilità, conti che ci sto pensando cmq da un mese circa quindi ancora è molto poco. Grazie

    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      Stile di vita sano e attivo, perdere peso se necessario.

      Sembrano commenti banali e scontati, ma possono fare tutta la differenza del mondo; si ricordi gli esami preconcezionali se non li avesse ancora fatti (toxoplasmosi, rosolia, …).

  2. Alimata

    Salve
    Ho 30 anni ho due maschietti un da 5anni e altro 2 anni
    Adesso sto cercando un’altra gravidanza da dicembre che sto provando ma niente
    Sto anche prendendo acido folico da dicembre

    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      Sono passati solo 2-3 mesi, non si preoccupi, continui l’acido folico perché la gravidanza arriverà presto.

  3. Anonimo
    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      L’acido folico NON serve ad aumentare la fertilità, ma a proteggere il feto quando rimarrà incinta.

      In ogni caso due mesi di ricerca è ancora poco per preoccuparsi.

  4. Giulia

    Ho 25 anni, da un anno cerco una gravidanza ma ogni mese è un fallimento… non ho mai preso folidex , prenderlo potrebbe aiutarmi?

    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      Folidex non aumenta la fertilità, ma l’assunzione di acido folico è comunque INDISPENSABILE per ogni donna che cerchi una gravidanza.

  5. Mamma stanca

    Ho 41 anni. Hi avuto il primo Figlio a 36 anni. Dal 2018 stiamo provando ad averne un altro ma faccio fatica a rimanere incinta. È successo a maggio 2019 e l ho perso nelle prime settimane e dopo una cura di 4 mesi con chirofert e chirofert forte, spergin per mio marito sono rimasta incinta ad agosto 2020 e perso a settembre. Il mio ginecologo mi ha fatto analisi specifiche del sangue ed è risultato tutto nella norma. Ma ci siamo demoralizzati e da ottobre. 2020 ad oggi niente. Ho provato a prendere fertifol 400 per qualche mese senza risultati. Abbiamo rapporti quasi 6 giorni su 7. Non so più se insistere o abbandonare. 😥

    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      1. L’acido folico è da continuare sempre, mi raccomando, è ancora più importante quando l’età non è più giovanissima.
      2. La decisione spetta solo e soltanto a lei, ma con grandissima umiltà mi permetto di suggerire di prendere una decisione e, se positiva, valutare con il ginecologo di provare ad accelerare la ricerca, perché si potrebbe pensare di avere rapporti senza più caricare di eccessiva aspettativa la ricerca, ma con il passare del tempo aumentano purtroppo anche i rischi connessi alla gravidanza in caso di concepimento. Ribadisco, è solo una mia opinione che mi permetto di darle con tanta, tantissima umiltà e rispetto.

  6. Sara
    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      Quando ha fatto il test?
      Data ultimo rapporto?

Lascia un commento

  • Test di ovulazione/gravidanza scontati!
  • Poichè tengo molto a risponderti il più velocemente possibile, prima di fare una domanda ti chiedo di verificare che non sia fra quelle più comuni (clicca qui per vederle); in questo modo potrò sveltire il mio lavoro.
  • La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.
  • Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un ginecologo, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo specialista.
  • Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.
  • Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.
  • Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.