Ovaio policistico e gravidanza: puoi rimanere incinta?

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è un disturbo in cui le ovaie e, in alcuni casi anche le ghiandole surrenali, producono più androgeni (ormoni maschili) del normale. Gli androgeni sono ormoni il cui eccesso interferisce con l’ovulazione, cioè con lo sviluppo e il rilascio dell’ovulo da parte delle ovaie. La PCOS può causare la formazione di cisti (sacche piene di liquido) nelle ovaie.

Le ovaie di chi è affetta dalla sindrome dell’ovaio policistico non rilasciano l’ovulo nel momento dell’ovulazione e questo disturbo è la causa più frequente dell’infertilità femminile.

Perché la PCOS causa problemi di fertilità?

Nelle ovaie si trovano i follicoli, minuscole sacche piene di liquido che contengono gli ovuli. Quando l’ovulo giunge a maturazione, il follicolo scoppia, rilasciando così l’ovulo che raggiungerà le tube di Falloppio per essere fecondato.

Nelle donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, i follicoli non maturi si raggruppano e si formano così le cisti. Gli ovuli maturano all’interno delle cisti, che però non scoppiano per rilasciarli.

Le donne affette dalla PCOS, quindi, presentano in molti casi irregolarità mestruali, come l’amenorrea (assenza del ciclo) o l’oligomenorrea (ciclo che compare solo raramente). Molte donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, inoltre, hanno problemi a rimanere incinte, perché l’ovaio non rilascia gli ovuli.

Sintomi

Oltre all’infertilità, le donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico possono anche soffrire di:

  • dolore pelvico,
  • irsutismo (eccesso di peli sul volto, sul torace, sulla pancia, sulle dita delle mani e dei piedi),
  • calvizie simile a quella maschile o alopecia,
  • acne, pelle grassa o forfora,
  • pelle con chiazze in rilievo, di colore marrone scuro o nero.

Le donne obese, inoltre, corrono un maggior rischio di soffrire di PCOS.

Chi soffre della sindrome dell’ovaio policistico ha molte difficoltà a rimanere incinta, ma alcune donne colpite da questo disturbo riescono comunque a concepire, sia in modo naturale sia usando tecniche di fecondazione assistita. Chi soffre di PCOS, purtroppo, corre un rischio di aborto maggiore rispetto alle donne sane.

Le donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, inoltre, corrono un rischio maggiore rispetto alle donne sane di soffrire di patologie connesse alla sindrome, ad esempio:

  • diabete,
  • sindrome metabolica (anche detta precursore del diabete, perché in essa l’organismo ha problemi a regolare il livello di insulina),
  • patologie cardiovascolari, come le patologie cardiache e l’ipertensione.

Diagnosi

Il ginecologo esaminerà la vostra storia clinica e vi visiterà per capire se avete delle cisti nelle ovaie. Durante la visita potrà farvi un’ecografia transvaginale e prescrivervi gli esami del sangue per misurare i livelli ormonali.

Tra gli altri esami consigliati ricordiamo la misurazione dell’insulina, del glucosio, del colesterolo e dei trigliceridi.

Tuttavia, si diagnostica la sindrome dell’ovaio policistico nel caso in cui si rilevino 2 qualunque fra i seguenti sintomi:

  • assenza cronica di ovulazione, che porta ad irregolarità mestruale,
  • elevato livello di androgeni (un ormone maschile) non associabile ad altre cause o condizioni
  • cisti in una o entrambe le ovaie (rilevate in genere attraverso un’ecografia).

Terapia

Non esiste una cura definitiva per la sindrome dell’ovaio policistico, però spesso si riescono a gestire molti dei sintomi. Per prevenire i problemi connessi, è fondamentale che la PCOS sia diagnosticata e curata il prima possibile.

Per tenere sotto controllo i sintomi, sono utili i farmaci come la pillola anticoncezionale, che regola il ciclo, fa diminuire i livelli di androgeni e fa regredire l’acne. Altri farmaci, invece, possono far scomparire i problemi cosmetici, come l’irsutismo, e controllare la pressione e il colesterolo.

Le modifiche dello stile di vita, come

  • l’esercizio fisico regolare,
  • perdere il peso in eccesso,
  • ridurre la glicemia con una dieta adeguata,

sono tuttavia la strategia terapeutica più importante e la prima a dover essere suggerita dai ginecolog. Se la paziente dimagrisce, può riuscire ad alleviare molti dei problemi di salute connessi alla PCOS e può far regredire o far scomparire del tutto i sintomi.

La terapia chirurgica può anche rappresentare una possibilità, ma non è consigliata come terapia d’elezione.

Rimanere incinta con la PCOS

Attualmente sono principalmente tre i farmaci usati in prima battuta per aiutare le donne affette da ovaio policistico che stanno cercando una gravidanza:

  • metformina (un farmaco che nasce come antidiabetico),
  • clomifene (meglio conosciuto con il suo nome commerciale, Clomid®, che induce l’ovulazione),
  • inositolo (una sostanza naturale che ha dimostrato di essere sensibilmente efficace nel ridurre tutti i sintomi della sindrome, comprese le difficoltà a rimanere incinta).

Tuttavia quello che più conta è che cercare una gravidanza e rimanere incinta con l’ovaio policistico è possibile.

Fonte Principale: NIH (traduzione a cura di Elisa Bruno)

A cura del Dr. Guido Cimurro, autore del libro "Scintilla di Vita - Cercare una gravidanza e rimanere incinta in modo naturale"

Clicca qui per ulteriori informazioni sul libro

Copertina del libro 'Scintilla di Vita'
Dopo aver risposto su FarmacoeCura.it a migliaia di domande su come aumentare la probabilità di rimanere incinta, ho deciso di raccogliere tutto quello che serve conoscere, più qualche consiglio poco conosciuto, in questo libro.

Dove posso comprarlo?

Nel testo non ci sono trucchi segreti, ma finalmente troverai in un'unica fonte, senza più dover saltare da un sito all'altro, la risposta a tutte le tue domande; ti parlerò infatti di
  • Come prepararti ad una gravidanza sicura, per non mettere a rischio la tua salute e quella del tuo cucciolo quando sarai finalmente incinta;
  • Come avviene, in modo molto semplificato, la fecondazione, per farti capire meglio cosa e dove possiamo agire per aumentare le possibilità di gravidanza;
  • Come riconoscere i giorni fertili (non solo muco cervicale e temperatura basale, ma anche tanti altri segnali che il tuo corpo potrebbe manifestare per indicarti quali sono i giorni in cui concentrare i rapporti);
  • Come e quando avere rapporti, cercando di capire in base agli studi scientifici disponibili
    • da quando avere rapporti,
    • ogni quanto avere rapporti,
    • fin quando avere rapporti,
    • in che posizione averli (conta davvero?),
    • l'importanza dei preliminari e delle coccole dopo il rapporto;
  • Come puoi aumentare davvero, dati alla mano, le tue possibilità di diventare mamma modificando il tuo stile di vita (per esempio, lo sapevi che 1-2 bicchieri di latte intero al giorno possono facilitare l'ovulazione?);
  • Cosa puoi fare se soffri di ovaio policistico;
  • Cosa può fare l'uomo per migliorare la qualità dello sperma;
  • Influenzare la scelta della Natura relativamente al sesso del tuo/a bambino/a (è realmente possibile? A mio parere no, ma qualcuno la pensa diversamente);
  • Come capire se sei incinta.
Attenzione, non ti prometto una formula segreta per rimanere incinta al 100%, ma farò il possibile per spiegarti tutto quello che vale davvero la pena conoscere e sapere per non lasciare nulla di intentato per rimanere incinta velocemente e senza farmaci od altre tecniche invasive.

Dove posso comprarlo?

4.496 thoughts on “Ovaio policistico e gravidanza: puoi rimanere incinta?

  1. Marta

    Anche stamattina temperatura stabile a 36,5
    Effettivamente nei mesi scorsi ho rilevato una temperatura più bassa seguita da cinque giorni di temperatura tra i 36,8/36,9
    Mi stupisce solo che i canadesi in corrispondenza del giorno con temperatura più bassa infocavano le due linee marcate nello stesso modo per poi non esserlo più nei giorni subito dopo.
    Può essere che sia dato dalle ore di sonno ?e’ una settimana che dormo meno alzandomi alla stessa ora ma andando a dormire più tardi

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      In teoria se si alza alla stessa ora dopo almeno 4-5 ore di sonno non dovrebbe incidere.
      Relativamente ai test, in caso di ovaio policistico sono purtroppo possibili falsi negativi (picchi ormonali non seguiti dall’effettiva ovulazione).

      Ma, ribadisco, potrebbe comunque aver ragione lei ed aver ovulato, in questi casi è difficile una valutazione certa.

  2. Anonimo

    Salve dottore in data 13.04.2022 ultimo ciclo,in data 26 .04.2022 drilling ovarico controllo tube isteroscopia utero setto. in data 6.05.2022 rimozione punti controllo ecografico presenza di follicoli dx 20,0 e ovaio dx 22 rapporti mirati 6,7,8 ad oggi sono in ritardo di 2 giorni ma nn so se aspettare per il test può succedere una gravidanza subito dopo intervento

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      È decisamente ora di fare il test, essendo passati 14 giorni dal rilievo di due ovuli di quelle dimensioni (non è raro rimanere incinta subito dopo il controllo delle tube, ma ovviamente non illudiamoci).

    • Anonimo

      Dottore le tube erano libere, ho tolto cisti ovariche e setto uterino

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Ottimo!

  3. Ariel

    Dottore come promesso le facevo sapere.. l’altro ieri con due giorni di anticipo sn arrivate delle macchie di sangue scuro e oggi ((2 giorni dopo esattamente quando mi sarebbero dovute arrivare) il ciclo normale.. quindi nnt nn ci sn riuscita, volevo chiederle da dopo il parto il ciclo è cambiato, nel senso prima del flusso ho due giorni di macchie, è una cosa normale o è dovuta al peggioramento dell’ovaio policistico? E poi devo considerare L arrivò del ciclo dal giorno in cui compare il flusso e nn le macchie giusto?

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      1. Potrebbe essere un cambiamento normale, si osserva in molte donne.
      2. Primo giorno di flusso vero.

  4. alessia

    Buongiorno dotttore,
    ho 38 anni e soffro di ovaio policistico. Gia avuta una gravidanza del 2019 avvenuta in maniera naturale (aiutata dalla misurazione della tb).
    Ciclo molto sballato, a volte salta altre volte ho cicli lunghi altri brevi..insomma una gran confusione. La prima figlia l ho concepita a gennaio e non avevo ciclo da novembre, giusto per capire la situazione.
    Ovulo quindi poco.
    Stiamo cercando un secondo bimbo e ci risiamo nella stessa confusione.
    Questo mese credo di non aver proprio ovulato ma volevo sua conferma.

    le riporto le tb
    ciclo precendente 5-10 giugno
    tb di giugno

    13: 36,3
    14: 36,2
    15:36,2
    16:36,5
    17: 36,2
    18: 36,5
    19: 36,5
    20: 36,4
    21: 36,5
    22: 36,3
    23: 36,4
    26: 36,2
    27: 36,4
    25: 36,2
    29: 36
    30: 36,2
    01/07: 36,1
    02/07: 36,1

    Dottore deduco di non aver ovulato corretto?
    Grazie mille

    • Anonimo

      Aggiungo anche la tbc di oggi : 36,4

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Probabilmente no, non ha (ancora?) ovulato, ma le misurazioni sono un po’ ballerine ed onestamente non ne sono sicurissimo.

    • Anonimo

      Pensavo potessi aver ovulato il 29 ma il rialzo mi sembra minimo …

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Abbiamo una coverline attorno al 36.2-36.3, quindi è poco probabile che l’ovulazione sia avvenuta al 29.

    • Anonimo

      Allora più probabile non abbia ovulato e questo mese vada così … di solito mi succede che il ciclo salti per ripresentersi il mese dopo

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Provi anche a verificare se può migliorare la raccolta dei valori; il caldo di questi giorni sicuramente non aiuta, ma l’andamento è un po’ altalenante e ne rende difficile l’interpretazione.

    • Anonimo

      Lei saprebbe darmi qualche consiglio ?misuro tutte le mattine alla stessa ora non sempre dopo un sonno continuativo di tutta la notte avendo una bimba ma di solito dopo 4 ore continuative si

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Prima di uscire dal letto? Come prima cosa appena sveglia?

    • Anonimo

      Si

  5. Anonimo

    Dottore il ciclo doveva arrivarmi ieri ma al momento nulla (tutto normale per i miei ritardi) … le riporto le altre tb

    03/07 36,4
    04/07 36,2
    05/07 36,4
    06/07 36,5

    Eviterei di fare un test di gravidanza considerato che dubito di aver ovulato corretto ?
    Grazie

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Corretto (anche se come dicevamo non abbiamo la certezza assoluta), anche se viene quasi il dubbio che abbia ovulato il 2… vedremo.

    • Anonimo

      Vedremo nel caso non sarei stata fortunata abbiamo avuto un rapporto il 28/06 e L altro il 04/07

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Il rapporto del 28 potrebbe anche essere considerato utile nel caso di ovulazione all’inizio del mese.

    • Anonimo

      Buongiorno dottore, volevo aggiornarla.
      Il 2 luglio probabilmente alla fine non ho ovulato. le riporto le altre temperature

      07/07:36,20
      08/07:35,9
      09/07: 36,30
      10/07: 36,30
      11/07: 36,50
      12/07: 36, 40
      13/07: 36,60

      Per quanto possibile, potrebb essere plausibile pensare ad una possibile ovulazione l’8 luglio…
      in tal caso i rapporti piu vicini a quel giorno sarebbero 4/07, 10/07, 12/07….quindi forse l’unico ipoteticamente “positivo” quello del 4…
      Grazie

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Vediamo se persiste il 36.60, il giorno 8 non mi convince.

    • Anonimo

      L’aggiorno nei prossimi giorni, nel mentre questa mattina sempre 36,60
      Nella remota ipotesi di ovulazione otto luglio, il rapporto del 4 avrebbe poche possibilità di essere mirato ?

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Potremmo comunque sperare.

    • Anonimo

      Ok dottore oggi 36,7 …indipendente da come andrà possiamo però dedurre che L ovulazione c’è stata ?o troppo presto ?grazie mille

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Si direbbe tra il dieci ed il dodici, ma aspettiamo di vedere anche i prossimi giorni.

    • Anonimo

      Lei intende ovulazione tra il 10 e il 12 e non L otto ?

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Sì, esatto.

    • Anonimo

      Io credevo L otto in quanto picco basso e da lì la tb è sempre stata più alta … non è questa la giusta interpretazione?
      Comunque in tal caso ci sono stati due rapporto uno il 10 e L altro il 12

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Dopo l’8 non si è osservato un aumento rispetto ai primi valori del ciclo, cosa che sta invece capitando ora, è per quello che mi sembra più plausibile che sia avvenuta in seguito.

    • Anonimo

      Grazie ora ho capito … va bene a questo punto aspettiamo i prossimi giorni x vedere

    • Anonimo

      Buongiorno dottore,
      l’aggiorno…avevamo ipotizzato ovulazione tra il 10 e il 12.
      Le ultime tb

      07/07:36,20
      08/07:35,9
      09/07: 36,30
      10/07: 36,30
      11/07: 36,50
      12/07: 36, 40
      13/07: 36,60
      14/07: 36.60
      15/07: 36,70
      16/07: 36,60
      17/07: 36,70
      18/07: 36,4

      Dato il valore di oggi deduco il ciclo stia per arrivare (deduco dato che il mese di giugno è saltato) e non credo di essere cosi fortunata da sperimentare un calo da impianto….mi domando ora…possiamo pero’ considerare l’ovulazione come avvenuta?
      Ora voglio vedere quando mi arriverà la mestruazione perché come le scrivevo lo scorso mese sto notando una fase luteale molto breve (9-10 giorni) ed in caso vorrei parlarne alla mia ginecologa.
      Altra domanda: assumo sinopol forte…questo genere di integratori aiutano anche la regolarizzazione ormonale (progesterone)?
      Grazie

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Non salterei a conclusioni con un unico valore.
      Sì, a mio avviso ovulazione avvenuta.
      Indirettamente potrebbe aiutare.

    • Anonimo

      Buongiorno dottore,
      Effettivamente il 19 luglio la tb è tornata a 36,7 e questa mattina a 36,6 mantenendosi costante.
      Il 18 sera (giorno del ribasso) ho avuto un lievissimo sanguinamemto in seguito ad un rapporto cosa che non mi capita mai e credevo fosse il ciclo in arrivo Ma poi ne ieri né oggi la cosa si è ripetuta.
      Ad ogni modo potrebbe eseere possibile una perdita da impianto (con la mia prima gravidanza era successo)
      Grazie

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      È possibile, ma non illudiamoci.

    • Anonimo

      Si sì certo dottore …vediamo i prossimi giorni

    • Anonimo

      Dottore volevo aggiornarla…Ieri la temperatura era 36,7 Oggi 36,9 (Mai avuta così alta nemmeno con la prima gravidanza dove avevo avuto un picco massimo di 36,7 …Non so se il caldo di questi giorni possa influire)
      Volevo chiederle qualora non mi arrivi la mestruazione in questi giorni quando potrei fare il test
      Grazie

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      1. Sì, purtroppo il caldo potrebbe influire.
      2. Aspetterei fine mese per il test, ma se l’ovulazione fosse realmente avvenuta attorno al giorno 11 potrebbe già avere senso provare a farlo verso il 26-27.

    • Anonimo

      Dottore questa mattina ho avuto delle perdite rosee molto leggere deduco quindi purtroppo il ciclo stia arrivando
      La tb è sempre a 36,7
      Non sento i sintomi del ciclo in arrivo ma dubito possa trattarsi di una perdita dell’impianto giusto?
      Avevo avuto giorni fa una perdi Tina ma seguente un rapporto quindi probabilmente poteva essere a quello correlata

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Non salterei a conclusioni di nessun genere, stiamo a vedere.

    • Anonimo

      Va bene Dottore farò il test nei prossimi giorni come suggeritomi da lei
      Questa mattina infatti la temperatura era ancora stabile a 36.8.A parte l’episodio di ieri mattina non ho più avuto perdite.La tengo aggiornata
      Grazie mille

  6. Anonimo

    Dottore ho appena effettuato il test di gravidanza ed è positivo !!il clearblue indica 2-3 settimane.
    La Ringrazio tantissimo per tutto il suo supporto lo stesso che mi aveva dato tre anni fa per la prima gravidanza!
    Ora chiamerò la ginecologa per la prima visita,Ogni tanto ho qualche piccola perdita rosea può essere normale?
    La trovo sulla carta igienica
    La datazione fa quindi pensare che come avevamo ipotizzato l’ovulazione è stata verso l’11 luglio?
    L’ultimo ciclo era stato il 4 giugno quindi non potrà essere utilizzato come mezzo di misura
    Grazie ancora dottore davvero le sono realmente grata

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      WOW, congratulazioni di cuore!

      Piccole perdite sono abbastanza comuni, ma le segnali comunque alla ginecologa.

      Sì, l’11 sembra plausibile, ma con l’ecografia (nelle prossime settimane) verrà datata con certezza.

    • Anonimo

      Prenotata la visita per il prossimo 4 agosto !
      Grazie ancora

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Ottimo! Ancora congratulazioni!

  7. Luana

    Salve dott. un piccolo mioma di 5 mm , dove mi è stato detto che al momento non è nulla di preoccupante .. può comunque causare infertilità ?

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Non sono la persona più indicata per rispondere, ma in linea di massima no (dipende anche dalla posizione, quindi se è stata tranquillizzata in proposito non c’è motivo di dubitarne).

  8. Alessia

    Salve ho 20 anni io e mio marito proviamo per avere una gravidanza ma nulla.. Ho l ovaio policistico e il mio ginecologo mi a prescritto inofolic combi hp di 20 compresse..

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Da quanto tempo lo cerca? Peso e altezza?

  9. JOLIE

    Buongiorno dottore,
    sono JOLIE ho 26 anni ed è da 10 mesi che io e mio marito cerchiamo una gravidanza. Ho la sindrome dell’ovaio policistico che mi è stata diagnosticata due mesi fa. (prendo INOFERT COMB da allora) ma ancora niente. Inoltre volevo aggiungerle che la mia altezza è 1,68 ed il mio peso 72 kg. inoltre sono segretaria d’ufficio per cui sto 8h al giorno seduta ( questo può incidere anche sul peso) lei che mi consiglia di fare?
    volevo che lei mi spiegasse anche come misurare la temperatura.

  10. Lulù
    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      La ringrazio per la fiducia, ma è una valutazione che spetta al ginecologo. L’inositolo è sicuramente un’opportunità che si è dimostrata efficace, ma soprattutto nei casi di sovrappeso diventa davvero importante anche migliorare il proprio stile di vita.

  11. Sandra

    Salve è da due anni e mezzo che proviamo analisi tutto apposto solo io ho o l ovaio policistico e il mio ginecologo mi ha dato inofert hp ma nulla …ma nulla ancora consiglia sinopol forte ? Ho 25 anni 1,65 m 85 kg

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Risposto appena sopra.
      Inofert e Sinopol sono abbastanza simili.

  12. Alessandra

    Dottore buon giorno volevo chiederle cosa fare con malattia autoimmune per avere una gravidanza? Ad agosto 2022 ho avuto un aborto alla 21 settimana dopo vari controlli scopro questa diagnosi, cerco la mia terza gravidanza lo stesso però volevo un consiglio da lei. L ematologa mi ha detto che se prima nn arriva il positivo nn c’è bisogno di nessuna terapia grazie

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      La ringrazio di cuore per la fiducia, ma si tratta di una situazione al di là delle mie competenze.

    • Alessandra

      La ringrazio per la sua umiltà buona serata

Lascia un commento

  • Test di ovulazione/gravidanza scontati!
  • Poichè tengo molto a risponderti il più velocemente possibile, prima di fare una domanda ti chiedo di verificare che non sia fra quelle più comuni (clicca qui per vederle); in questo modo potrò sveltire il mio lavoro.
  • La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.
  • Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un ginecologo, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo specialista.
  • Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.
  • Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.
  • Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.