Ovaio policistico e gravidanza: puoi rimanere incinta?

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è un disturbo in cui le ovaie e, in alcuni casi anche le ghiandole surrenali, producono più androgeni (ormoni maschili) del normale. Gli androgeni sono ormoni il cui eccesso interferisce con l’ovulazione, cioè con lo sviluppo e il rilascio dell’ovulo da parte delle ovaie. La PCOS può causare la formazione di cisti (sacche piene di liquido) nelle ovaie.

Le ovaie di chi è affetta dalla sindrome dell’ovaio policistico non rilasciano l’ovulo nel momento dell’ovulazione e questo disturbo è la causa più frequente dell’infertilità femminile.

Perché la PCOS causa problemi di fertilità?

Nelle ovaie si trovano i follicoli, minuscole sacche piene di liquido che contengono gli ovuli. Quando l’ovulo giunge a maturazione, il follicolo scoppia, rilasciando così l’ovulo che raggiungerà le tube di Falloppio per essere fecondato.

Nelle donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, i follicoli non maturi si raggruppano e si formano così le cisti. Gli ovuli maturano all’interno delle cisti, che però non scoppiano per rilasciarli.

Le donne affette dalla PCOS, quindi, presentano in molti casi irregolarità mestruali, come l’amenorrea (assenza del ciclo) o l’oligomenorrea (ciclo che compare solo raramente). Molte donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, inoltre, hanno problemi a rimanere incinte, perché l’ovaio non rilascia gli ovuli.

Sintomi

Oltre all’infertilità, le donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico possono anche soffrire di:

  • dolore pelvico,
  • irsutismo (eccesso di peli sul volto, sul torace, sulla pancia, sulle dita delle mani e dei piedi),
  • calvizie simile a quella maschile o alopecia,
  • acne, pelle grassa o forfora,
  • pelle con chiazze in rilievo, di colore marrone scuro o nero.

Le donne obese, inoltre, corrono un maggior rischio di soffrire di PCOS.

Chi soffre della sindrome dell’ovaio policistico ha molte difficoltà a rimanere incinta, ma alcune donne colpite da questo disturbo riescono comunque a concepire, sia in modo naturale sia usando tecniche di fecondazione assistita. Chi soffre di PCOS, purtroppo, corre un rischio di aborto maggiore rispetto alle donne sane.

Le donne affette dalla sindrome dell’ovaio policistico, inoltre, corrono un rischio maggiore rispetto alle donne sane di soffrire di patologie connesse alla sindrome, ad esempio:

  • diabete,
  • sindrome metabolica (anche detta precursore del diabete, perché in essa l’organismo ha problemi a regolare il livello di insulina),
  • patologie cardiovascolari, come le patologie cardiache e l’ipertensione.

Diagnosi

Il ginecologo esaminerà la vostra storia clinica e vi visiterà per capire se avete delle cisti nelle ovaie. Durante la visita potrà farvi un’ecografia transvaginale e prescrivervi gli esami del sangue per misurare i livelli ormonali.

Tra gli altri esami consigliati ricordiamo la misurazione dell’insulina, del glucosio, del colesterolo e dei trigliceridi.

Tuttavia, si diagnostica la sindrome dell’ovaio policistico nel caso in cui si rilevino 2 qualunque fra i seguenti sintomi:

  • assenza cronica di ovulazione, che porta ad irregolarità mestruale,
  • elevato livello di androgeni (un ormone maschile) non associabile ad altre cause o condizioni
  • cisti in una o entrambe le ovaie (rilevate in genere attraverso un’ecografia).

Terapia

Non esiste una cura definitiva per la sindrome dell’ovaio policistico, però spesso si riescono a gestire molti dei sintomi. Per prevenire i problemi connessi, è fondamentale che la PCOS sia diagnosticata e curata il prima possibile.

Per tenere sotto controllo i sintomi, sono utili i farmaci come la pillola anticoncezionale, che regola il ciclo, fa diminuire i livelli di androgeni e fa regredire l’acne. Altri farmaci, invece, possono far scomparire i problemi cosmetici, come l’irsutismo, e controllare la pressione e il colesterolo.

Le modifiche dello stile di vita, come

  • l’esercizio fisico regolare,
  • perdere il peso in eccesso,
  • ridurre la glicemia con una dieta adeguata,

sono tuttavia la strategia terapeutica più importante e la prima a dover essere suggerita dai ginecolog. Se la paziente dimagrisce, può riuscire ad alleviare molti dei problemi di salute connessi alla PCOS e può far regredire o far scomparire del tutto i sintomi.

La terapia chirurgica può anche rappresentare una possibilità, ma non è consigliata come terapia d’elezione.

Rimanere incinta con la PCOS

Attualmente sono principalmente tre i farmaci usati in prima battuta per aiutare le donne affette da ovaio policistico che stanno cercando una gravidanza:

  • metformina (un farmaco che nasce come antidiabetico),
  • clomifene (meglio conosciuto con il suo nome commerciale, Clomid®, che induce l’ovulazione),
  • inositolo (una sostanza naturale che ha dimostrato di essere sensibilmente efficace nel ridurre tutti i sintomi della sindrome, comprese le difficoltà a rimanere incinta).

Tuttavia quello che più conta è che cercare una gravidanza e rimanere incinta con l’ovaio policistico è possibile.

Fonte Principale: NIH (traduzione a cura di Elisa Bruno)

A cura del Dr. Guido Cimurro, autore del libro "Scintilla di Vita - Cercare una gravidanza e rimanere incinta in modo naturale"

Clicca qui per ulteriori informazioni sul libro

Copertina del libro 'Scintilla di Vita'
Dopo aver risposto su FarmacoeCura.it a migliaia di domande su come aumentare la probabilità di rimanere incinta, ho deciso di raccogliere tutto quello che serve conoscere, più qualche consiglio poco conosciuto, in questo libro.

Dove posso comprarlo?

Nel testo non ci sono trucchi segreti, ma finalmente troverai in un'unica fonte, senza più dover saltare da un sito all'altro, la risposta a tutte le tue domande; ti parlerò infatti di
  • Come prepararti ad una gravidanza sicura, per non mettere a rischio la tua salute e quella del tuo cucciolo quando sarai finalmente incinta;
  • Come avviene, in modo molto semplificato, la fecondazione, per farti capire meglio cosa e dove possiamo agire per aumentare le possibilità di gravidanza;
  • Come riconoscere i giorni fertili (non solo muco cervicale e temperatura basale, ma anche tanti altri segnali che il tuo corpo potrebbe manifestare per indicarti quali sono i giorni in cui concentrare i rapporti);
  • Come e quando avere rapporti, cercando di capire in base agli studi scientifici disponibili
    • da quando avere rapporti,
    • ogni quanto avere rapporti,
    • fin quando avere rapporti,
    • in che posizione averli (conta davvero?),
    • l'importanza dei preliminari e delle coccole dopo il rapporto;
  • Come puoi aumentare davvero, dati alla mano, le tue possibilità di diventare mamma modificando il tuo stile di vita (per esempio, lo sapevi che 1-2 bicchieri di latte intero al giorno possono facilitare l'ovulazione?);
  • Cosa puoi fare se soffri di ovaio policistico;
  • Cosa può fare l'uomo per migliorare la qualità dello sperma;
  • Influenzare la scelta della Natura relativamente al sesso del tuo/a bambino/a (è realmente possibile? A mio parere no, ma qualcuno la pensa diversamente);
  • Come capire se sei incinta.
Attenzione, non ti prometto una formula segreta per rimanere incinta al 100%, ma farò il possibile per spiegarti tutto quello che vale davvero la pena conoscere e sapere per non lasciare nulla di intentato per rimanere incinta velocemente e senza farmaci od altre tecniche invasive.

Dove posso comprarlo?

3.880 pensieri su “Ovaio policistico e gravidanza: puoi rimanere incinta?

  1. Anna

    Conduco una vita nella norma, riesco a svolgere attività fisica 3 volte a settimana, sono normopeso ma non seguo una dieta precisa. Per irregolarità del ciclo intendo che varia dai 28 ai 32 giorni, ma comunque si presenta tutti i mesi. Grazie per la sua risposta

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Il fatto che sia normopeso è il fattore chiave nell’ovaio policistico, ottimo!
      Una leggera variabilità di 4 giorni non è considerata un problema.

    • Anna

      Può aiutare prendere 2 integratori al giorno? Grazie

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Per le dosi si attenga a quelle suggerite dal ginecologo.

  2. Simona

    Salve dottore, ho 25 anni e soffro di ovaio policistico, il ciclo però è quasi regolare va tra i 28 e i 33 giorni e con la tb riesco a capire quando ovulo. Da un anno e 4 mesi stiamo cercando la gravidanza senza ottenere risultati. Cosa devo fare?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      È ora di iniziare qualche approfondimento per entrambi, senza affanno o urgenza, con l’aiuto della ginecologa.

  3. Anna 90

    Buongiorno sono Anna e peso 55 è alta 1/60!o una figlia e e sto cercando un’altra gravidanza na nn riesco prendo inofert ma ormai sono due mesi che nn arriva. O le ovaio policistico

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Sta cercando la gravidanza da due mesi?

  4. Emanuela

    Buongiorno! Soffro di ovaio policistico diagnosticato con ecografia interna ma le analisi sono perfette ( fatte quarto giorno dal ciclo ) ..soffro di ipotiroidismo di Haschimoto .Sono rimasta incinta una volta e ho avuto un’ aborto entro le 8 settimane .Se dovessi rimanere incinta esiste un farmaco con il quale mantenere la gravidanza ?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Anche se comprendo perfettamente il disagio e il dolore che ha subito, purtroppo dobbiamo accettare il fatto che qualsiasi donna possa andare incontro a un aborto, senza che questo sia necessariamente legato all’ovaio policistico o all’Hashimoto.

      Non esistono quindi farmaci specifici, mentre può risultare d’aiuto impostare uno stile di vita sano, perdere peso se necessario e sicuramente mantenere il TSH in un range di valori ottimali.

    • Emanuela

      Grazie mille della risposta .PS ha l’esempio di una dieta giusta per queste problematiche ?

    • Dr. Cimurro (farmacista)
    • Anonimo

      Grazie mille ..

  5. Pina

    Salve ho l ovaio policistico sono rimasta incinta a gennaio dopo 6 mesi e ho avito un aborto spontaneo tre la seconda e la terza settimana.
    Ora ho paura che possa ricapitare 😑
    Cosa mi consiglia?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Comprendo la sua paura, ma purtroppo è un rischio comune a qualsiasi donna che cerchi una gravidanza e non è affatto detto che succeda di nuovo; per ridurre il rischio vale la pena, se ci sono margini, migliorare lo stile di vita.

      Per il resto cerchi di non pensarci e, nel mio piccolo, rimango a disposizione.

  6. Angela
    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni, ma non ho capito.

    • Angela

      Allora io soffro della sindrome dell’ ovaio policistico e prima di saperlo ho provato ad avere una gravidanza ma nnt dopo un ecografia ho scoperto di soffrirne e sapendo di nn aver potuto avere facilmente figli ho passato un periodo molto brutto e ora leggendo l’articolo vorrei sapere se ho una possibilità a realizzare il mio sogno il nostro sogno grazie .

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      In linea di massima la risposta è sì, milioni donne nel mondo con ovaio policistico sono diventante mamme, con più o meno difficoltà; ovviamente ogni caso è a sé, quindi non posso che raccomandarle di collaborare con il suo ginecologo se necessario e sforzarsi di migliorare, ove possibile, il proprio stile di vita.

    • Anonimo

      Grazie mille scusi posso chiederle l ulita cosa è possibile nn avere figli ce essere proprio stereli a vita

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      In caso di ovaio policistico potrebbero esserci difficoltà, ma non si parla di sterilità; ovviamente potrebbero subentrare altre condizioni (nella donna o nell’uomo), ma come per qualsiasi altra coppia.

    • Anonimo

      Grazie milleeeeeee 😘

  7. Rebecca

    Salve dottore, buon giorno. Ho una domanda da chiederle. Ho 31 anni e io e mio marito, stiamo cercando di avere un bambino.soffro di ovaio micropolicistico e da circa 15 mesi,assumo chirofert,una compressa la mattina e una la sera. Da circa 6-7 giorni,ne prendo solo una perché in farmacia, mi hanno detto che andava anche bene. Chiedendo consiglio alla mia ginecologa, ha detto che andava bene.mi doveva venire il ciclo il 17 maggio, una settimana fa. Oggi ancora niente e ho paura a fare il test perché sono convinta che mi sto solo illudendo. Ho avuto altre volte, ritardo del ciclo di Massimo 5 giorni, il 6° giorno mi venivano. Ho paura di fare il test perché non ho sintomi che mi facciano pensare che questa volta finalmente ci siamo riusciti ma d’altra parte poi penso,,se fossi incinta e non faccio attenzione?anche nell’alimentazione perché potrei mangiare qualcosa come ho fatto tipo del piccante o pesce,,che potrebbe farmi male…ho un po’ di mal di schiena ma non ho avuto nausee,non urino spesso,. Ho il seno gonfio da qualche giorno ma c’è l’ho anche prima del ciclo…Dimenticavo…e da un paio di anni che tentiamo e a giugno dell’anno scorso, mi hanno tolto un polipo endometriale.il ritardo, potrebbe essere l’ovaio micropolicistico? Se è sì, come mai questa volta,il ritardo e così lungo? Potrebbe essere perché prendo solo adesso una compressa di chirofert quando prima ne prendevo 2?potrei essere incinta anche senza sintomi? Secondo lei,lo faccio il test? Lo potrei fare questa sera visto che comunque, se sono incinta, dovrebbe uscire visto la settimana di ritardo o lo faccio domani?mi scusi per le tante domande ma non voglio illudermi e vorrei capire come mai questo ritardo. La ringrazio per la sua disponibilità

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Il piccante in gravidanza non fa male.
      2. Salvo esagerare con alcune tipologie, il pesce non fa male in gravidanza (https://www.farmacoecura.it/gravidanza/alimenti-vietati-e-cibi-da-evitare-in-gravidanza/#steps_1).
      3. Ai sintomi non dia peso, conta solo il test, è l’unico modo per avere una risposta certa.
      4. Sì, il ritardo potrebbe essere legato all’ovaio policistico.
      5. Anche stasera, ma dopo aver trattenuto la pipì per almeno 5-6 ore; consideri comunque che sarà definitivo a 19 giorni dall’ultimo rapporto.

  8. Luana

    Ciao p scoperto di avere ovaio micropolicistico e da 9 mesi che cerco una gravidanza ma non arriva o un bimbo di 4 e al primo tentativo sono rimasta incinta ma questa volta non è così ogni mese mi accorgo di avere muco come mai non rimango incinta può essere che ovulo però per via dello ovaio micropolicistico non rimango incinta o con l’ovaio micropolicistico non ovulo nemmeno ???

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Età?
      Il ciclo è regolare?
      Peso e altezza?

    • Luana

      Il ciclo e ogni 30 ai 35 o 36 giorni e da 1 mese faccio dieta e palestra 3 volte a settimana prima pesavo 73 kg e altezza 1 metro e 63 ora o sono già 66 kg e mezzo

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Bravissima per il peso, potrebbe essere la chiave per risolvere; se ha più di 35 anni è comunque ora di parlarne con il ginecologo, mentre se è più giovane può ragionevolmente continuare a provare con serenità per almeno altri 3-9 mesi.

    • Anonimo

      ??? Mi può rispondere la prego grz mille mi scusi ancora😘

    • Anonimo

      O 30 anni va bn o sono grande e la volevo dire che o dei finrsdenoma al seno e soffro di lieve tiroide assumo tirosint 25 fiale nel caso posso prendere qualcosa per aumentare il
      Desiderio di concepire avendo fibridenoma e tiroidismo lieve ??? Sto in ansia desidero un secondo figlio grz

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      1. L’età ci permette una ragionevole serenità nella ricerca della gravidanza, ma può comunque fare il punto con il ginecologo.
      2. Verifichi il TSH che sia ottimale.
      3. Assolutamente troppo presto per pensare di assumere farmaci, che potrebbero anche non essere necessari nel suo caso.

    • Anonimo

      Si ma onanche ovaio micropolicistico non è meglio assumere qualche farmaco visto che sto cercando una gravid da circa 1 anno ?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Data la sua età è presto per pensare a farmaci, ma può comunque iniziare a fare il punto con il ginecologo (ci sono per esempio integratori efficaci che si possono valutare in questi casi).

    • Anonimo

      Grz mille molto gentile per voi ce la farò allora con questi integratori?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso darle garanzie ovviamente, ma sono fiducioso.

    • Anonimo

      Allora o pure la probabilità che non potrò avere mai più altri figli con questo ovaio micropolicistico ?? Giusto

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo è improbabile, in genere tutte le donne con ovaio policistico riescono presto o tardi, con aiuti esterni o meno, a rimanere incinta. Molte donne rimangono incinte senza nemmeno sapere di esserne affette.

    • Anonimo

      Grz mille 💋

  9. Veronica

    Salve dottore, buon giorno..mi trovo in crisi…. Ho l’ovaio micropolicistico. Dopo anni di tentativi, venerdì ho scoperto, facendo il test, di essere incinta ❤️. Corro subito a fare le beta e nel pomeriggio i risultati: 1829.9. La mia ginecologa di dice che è un ottimo risultato è di ripetere dopo 3 giorni. Le ho rifatte ieri ma il risultato è cresciuto veramente di poco: 1830.1. Domani le devo ripeterle ma ho paura perché è da anni che aspetto questo momento.la ginecologa non mi ha dato buone speranze!ma io dico,prima non si facevano tante beta e la gente si godeva la gravidanza. Oggi invece mi abbattono già da subito. Secondo lei, può essere che le beta crescano lentamente bè non raddoppiano? Posso ancora sperare in una gravidanza non a rischio? Io preferirei fare un’eco per essere sicura di come vada senza spaventarmi prima per i valori della beta perché così mi faccio due male perché sto preoccupata e non è il momento di stare ansiose o altro, mi danneggerei da sola. Lei cosa ne pensa? La ringrazio per la disponibilità

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      L’unica speranza è purtroppo che uno dei due risultati sia legato ad un errore di analisi, eventualità possibile ma non molto probabile.

    • Veronica

      Buon giorno dottore….la tengo aggiornata,sperando che lei mi può dare una speranza…ho rifatto le beta mercoledì e i valori sono saliti anche se di poco,2065.1. Secondo lei come sono? Visto che per due volte i valori erano simili e questi sono saliti di poco.mercoledi 5 dovrei ripeterle e poi faccio un’ecografia.. Secondo lei,posso star tranquilla? Non riesco a godermi questi giorni di gravidanza per paura. Spero tanto che sia normale che a me i valori crescano lentamente. Ma comunque, cosa vorrebbe significare? Oggi faccio 6 settimane,ultimo ciclo il 20 aprile. Non so cosa pensare. Devo star tranquilla? per favore,mi faccia sapere per tranquillizzarmi e per godermi finalmente questo miracolo che cresce dentro di me.la ringrazio per la disponibilità. Le auguro buona giornata

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma onestamente non mi sento di esprimere giudizi perché ci saremmo aspettati un aumento significativamente più elevato; se non l’avesse ancora fatto consiglierei però di segnalare il risultato alla ginecologa già in giornata.

    • Veronica

      Buon giorno dottore, le avevo scritto una settimana fa avendo dei dubbi, visto che ero rimasta incinta ma i valori beta non aumentavano. Domenica scorsa o avuto un aborto spontaneo :-(. . Ora devo aspettare 30-40 giorni che mi arrivi il ciclo e poi, la ginecologa, mi ha detto che posso ritentare subito. Ovviamente, per sicurezza, appena finisco il ciclo, faccio una visita di controllo per vedere se internamente e tutto pulito. Devo chiederle una cosa. Verso la fine di questo mese, mio marito deve fare un piccolo intervento per una cisti pilonidale giù, verso l’osso sacro con anestesia totale. La sua convalescenza a casa dovrebbe coincidere con la fine del mio ciclo e per il tentativo di rimanere dinuovo incinta. Visto l’anestesia totale è sicuramente gli antibiotici che dovrà prendere, se dovessi rimanere incinta, potrebbe avere dei problemi il feto? O questo vale solo se è la donna ad assumere farmaci? Conviene aspettare un po’ d tempo dopo questo intervento? Poi, secondo lei, questa seconda gravidanza, potrebbe arrivare subito? In pochi mesi? Con un aborto spontaneo, non dovrei avere problemi alle tube vero? Nel senso, non è che qualcosa ora me le potrebbe ostruire vero? Dopo questo aborto ho mille dubbi e paure. La ringrazio dottore in anticipo per la sua risposta e le auguro una buona giornata

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace davvero per quanto successo…

      Ultima parola alla ginecologa, ma non dovrebbero esserci problemi a ritentare anche a seguito dell’intervento.

      Esatto, quello che possiamo salvare di quest’esperienza è la prova che la coppia è fertile e questo ci permette ragionevole fiducia sulla possibilità di rimanere nuovamente incinta.

  10. Anonimo

    Buonasera dottore sono sempre io …32 enne alta 1,54 e peso 60kg….sono sempre alla ricerca del secondo figlio….ho fatto due mesi d pillola (so ke magari è poco ma nn ho resistito nel riprovare a rimanere incinta )…in base ai calcoli della pillola facevo 21gg di pillola e al 23 esimo gg arrivava il ciclo….qsta volta dovrebbe essere domani il 23 esimo gg….se domani nn arrivano le mestruazioni qnd posso fare il test x controllare ? Spero tanto ke nn arrivino. ..oramai sto perdendo le speranze!😐

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Al primo giorno di ritardo ha senso provare a fare il test, ma tenga conto che nel suo caso dopo la pillola può essere normale un certo ritardo.

  11. Desirè

    Salve dottore,ho scoperto di avere un ovaio microcistico un paio di mesi fa..a breve farò un’altro controllo,ho disturbi di amenorrea..e il mese scorso la mia endogrinologa mi ha fatto assumere un farmaco per indurre il ciclo..questo mese non è ancora arrivato.. è possibile rimanere incinta data la mia condizione?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      In linea generale sì, ma chiaramente è più difficile dare una risposta certa sul suo caso specifico.

  12. Veronica

    Buon giorno dottore…vorrei togliermi un dubbio anche perché mi sto sfasciando ora la testa e illudendo sinceramente…ho l’ovaio micropolicistico…il 25 maggio, scopro di essere incinta, ma sfortunatamente,il 1° giugno l’ho perso😔😢…il ciclo mi è arrivato dopo 30 giorni precisi,il 1° luglio…nessun cambiamento…fatto il controllo dalla ginecologa per vedere se andava tutto bene e mi dato il via per ricominciare a tentare per rimanere dinuovo incinta.addirittira mi dice che con l’ovaio micropolicistico, andavo anche meglio… Prendo gli integratori chirofert da 1 anno e mezzo per questo problema…contentissima,aspetto il periodo dell’ovulazione,per avere i rapporti più concentrati nel tempo giusto… iniziamo ad avere rapporti a giorni alterni dal 8 fino al 19-20… L’unica Cosa, non ho notato per niente il muco cervicale,niente che comunque mi faccia capire che stavo ovulando…da premettere che non sempre in passato mi sono accorta di ciò….tranne quando sono rimasta incinta che avevo la sensazione di bagnato e infatti…ora,che speravo che mi potessi accorgere per andare sul sicuro, niente di niente. E già questo mi ha scoraggiata perché già mi fa pensare all’arrivo del ciclo…ora,da circa 3 giorni,ho la pancia gonfia,mai successo prima… Non ho nessun altro sintomo..il seno normale….ho avuto per 3 volte giramenti di testa ma sarà il caldo…prima di rimanere incinta, non ho mai avuto la pancia cosi….forse mi si gonfiava nell’avvicinarsi al giorno del ciclo,ma non molto tempo prima!il ciclo dovrebbe venirmi il 28-30.credevo di essere ingrassata anche se sono attenta all’alimentazione.mangio pochissima pasta, forse una volta alla settimana, integrale e circa 60-80 grammi….due fette di panetto sempre integrale quando mangio carne. Non sono un’amante di dolci…. Quindi mi sono pesata ma il peso è sempre uguale…60…e qui mi si accende la speranza che forse,anche senza sintomi di ovulazione, senza muco….forse,sono riuscita a rimanere incinta…la scorsa gravidanza ho avuto qualche sintomo…sapore di ferro in bocca,poi,ho visto il muco abbondante,mal d schiena che credevo fosse sciatalgia che ne soffro,piangevo se vedevo qualcosa in TV che mi rattristava ed ero sempre stanca.poi ero stitica invece da due giorni,vado anche due volte al bagno..prima mai… Una volta era sufficiente…e poi,il giorno che mi dovevano arrivare le rosse,ho avuto dolori al basso ventre e schiena. Guardi…ho l’ansia perché spero davvero di essere rimasta incinta ma non ci credo…il brutto è che devo aspettare ancora altri 6-8 giorni per vedere!questo gonfiore alla pancia,cosa potrebbe essere?è possibile che dopo la prima gravidanza anche Se andata male,qualcosa sia cambiato come il gonfiore?ma addirittura una settimana prima dell’ arrivo delle rosse! Non so cosa pensare! C’è qualcosa che potrei notare?mi scusi se le ho scritto un papiro.spero che mi può aiutare.le auguro una buona giornata

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente troppo presto per manifestare qualsiasi sintomo di un’eventuale gravidanza.

  13. Carmen

    Salve..mi trovo in difficoltà …la mia endogrinologa mi ha prescritto farlutal 10mg da prendere per 7giorni,e dopo tre arriva il ciclo..io purtroppo sbadatamente l’ho assunta per 8 giorni…saprebbe dirmi se ci sarebbero conseguenze ??

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Senta ovviamente anche la specialista, ma non dovrebbe esserci alcun problema.

  14. Anonima ❤️

    Salve dottore.ho un ciclo di 28-30 giorni.ho avuto l’ultimo ciclo il 1° luglio…questo mese non ho notato nessun sintomo di ovulazione,ne muco filante né sensazione di bagnato…da premettere che non l’ho mai notato tranne gli ultimi due mesi precedenti.il 12 ,sono stata dalla ginecologa per un controllo e mi disse che vedeva un follicolo di circa 8-10 mm all’ovaio destro.da circa una settimana e mezza ho dolori alla schiena a destra,come se avessi fatto flessioni.poi il 27,ho sentito un sapore strano in bocca,tipo sangue ma strano…e lo stesso sapore che ho sentito quando due mesi fa ero rimasta incinta ma poi è andata male.ieri sera,ho fatto un test di gravidanza,quello con le liniette,giusto per star tranquilla,ma niente,negativo però tutto ieri che ho doloretti al basso ventre.oggi non li ho più.poi da due tre giorni che quando mi pulisco dopo aver fatto pipì,ho pochissimo muco trasparente,pochissimo…mi chiedevo:il test fatto ieri sera,devo reputarlo giusto o c’è la possibilità che è un falso negativo nonostante non abbia avuto nessun sintomo di ovulazione quindi non so se ho ovulato?cosa dovrei fare adesso?potrei essere incinta nonostante il negativo? Non ho nessun sintomo che mi faccia dedurre a una gravidanza.. comunque incrocio le dita.lei che ne pensa?

    • Anonima ❤️

      Scusi,ma voglio darle quante più norizie…ieri sera,prima di fare il test,ho trattenuto solo 2-3 ore la pipì.bevo tanto e ho bevuto anche tanto ieri il succo all’ananas. Non so se potrebbe esserle d’aiuto… Comunque…

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Data ultimo rapporto non protetto?

    • Anonima ❤️

      Abbiamo avuto rapporti non protetti a giorni alterni dall’8 luglio, fino al 19 o 20 luglio

    • Anonima ❤️

      Ho appena misurato la temperatura basale…37… Però premetto che non la misuro mai perché per quanto riguarda l’ovulazione, so che più o meno ovulo dal 14 al 16 giorno perché ho fatto dei monitoraggi follicolari l’anno scorso, quindi cerco di avere rapporti qualche giorno prima e qualche giorno dopo. Però prima di misurarla, mi sono alzata a preparare il caffè a mio marito.poi mi sono rimessa a letto 30 minuti e l’ho misurata. Anche l’altro giorno l’ho misurata per curiosita perché avevo letto che una donna incinta, la sua temperatura basale rimane alta….avevo 37. Non so se fosse una coincidenza…poi,nonostante dormo a pancia in su, mi sono alzata questa mattina con il Dolore alla schiena, parte destra come le dicevo, più forte.secondo lei quel test negativo fatto di sera, trattenendo solo per due ore la pipì, può essere un falso negativo? Non ho nessun altro sintomo chei mi faccia appunto pensare a una gravidanza! Non ho tanta fame, ne voglie.il seno, quasi niente ma infatti, anche nella vecchia gravidanza, anche se andata a male, avevo solo pochi sintomi e io l’ho scoperto
      alla 5a settimana ma per mancanza di ciclo! Ho avuto sempre quel sapore in bocca. Poi ho avuto mal d schiena a sinistra e stanchezza. ..questa volta, come le dicevo,la schiena, giù, dove ho losso sacro ma a destra e quel sapore in bocca strano il giorno 27

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Ai sintomi non dia peso in ottica gravidanza.
      2. La temperatura misurata in questo modo purtroppo non è informativa.
      3. Ripeta il test a 19 giorni dall’ultimo rapporto, a quel punto sarà definitivo.

    • Anonima ❤️

      19 giorni dovrebbe essere martedì. Quei aspetto fino a quel punto se nn mi dovessero venire o posso anche tentare sabato-domenica? Così almeno sto tranquilla e mi organizzo la domenica. Ma nel frattempo, posso mangiare e bere come voglio? Cioè se bevo una bottiglia di birra, fa niente?e per il fatto di mangiare, e perché non ho fatto la toxoplasmosi

    • Anonima ❤️

      Domenica farei 5 settimane dall’ultimo ciclo… Magari prendo vlear blue perché è più preciso!
      Secondo lei, eviterei di illudermi visto già il primo negativo?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sarà definitivo solo a 19 giorni dall’ultimo rapporto non protetto.
      2. Quando si cerca una gravidanza dal punto di vista alimentare è consigliabile comportarsi sempre come se si fosse già incinta.
      3. Sì, NON dobbiamo illuderci, solo toglierci ogni dubbio residuo.

    • Anonimo😔

      L’ultimo rapporto non protetto il 16-17 ottobre

  15. Alessandra

    Salve, ovaio micropolicistico diagnosticato fin da 16 anni..ad oggi, 28 anni, col mio compagno stiamo cercando un bambino..il mio ciclo si presenta ogni 2 mesi circa..da giugno, il.ginecologo mi ha prescritto l’acido folico da prendere quotidianamente..e se non ci fossero risultati, fra un anno potremmo pensare ad altri aiuti..
    Ho letto diverse esperienze ma con cicli molto più brevi dei miei..non riesco a capire se la mia sindrome sia considerata una “versione” più o meno grave..
    Posso sperare in una gravidanza?
    Grazie..

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente sì, può sperare in una gravidanza naturale. Consiglierei di lavorare anche al miglioramento dello stile di vita per aumentare le probabilità di concepimento (se ci fosse margine per farlo).

  16. Anonimo

    Ciao dr posso fare l’isterosalpingografia anche subito,o non me la faranno fare? Perché vorrei fare tutti i controlli e vorrei sapere se ho le tube aperte..

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Si tratta di un esame invasivo, per diagnosticare un problema fortunatamente non comune; per queste ragioni viene prescritto solo come ultimo approfondimento, dopo aver escluso altri problemi.

      Farlo a livello preventivo non è consigliabile.

  17. Sara

    Salve dottore, mi chiamo Sara, sono 1.70 per 65 kg. Ho le ovaie policistiche e cicli irregolari. Ho letto che inofolic può aiutare a regolarizzare e rimanere ininta. Mi consiglia di assumerlo?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non posso consigliare/avallare l’uso di farmaci o integratori.

  18. Manju

    Buongiorno dottore…..sono incinta!!!se nn erro sono a 11se tt +5gg😊…ma c’è una cosa che mi preoccupa…a parte la nausea e i continui vomiti😓..sento dei doloretti al pube…ovvero na sensazione di pesantezza,quasi come se qualcosa stia per uscire…sono preoccupata….mi può aiutare?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Congratulazioni!

      Se sono fastidi probabilmente sono normali, mentre se si tratta di un dolore preoccupa di più; in ogni caso, che si tratti della prima ipotesi o della seconda, raccomando di segnalarlo al ginecologo.

  19. Anonimo😔

    Buon giorno dottore.ho 31 anni.soffro di l’ovaio micropolicistico e per questo prendo gli integratori chirofert,una la mattina,una la sera.ad aprile sono rimasta incinta ma sfortunatamente,a 6 settimane,ho avuto un aborto spontaneo..al controllo dopo il capo parto,la ginecologa mi disse che andava tutto bene, addirittura l’ovaio micropolicistico,andava meglio…io e mio marito,ci siamo messi subito all’opera per cercare che io rimanessi di nuovo incinta.due settimane fa,ho fatto un pap-test, controllo annuale,esito negativo… Ma quel giorno la mia ginecologa, mi ha fatto rimanere talmente male!!!a dire la verità e da un po’ di anni che cero di rimanere incinta ma senza controlli o altro, se veniva veniva… Già non sapevo che avevo anche un polimero endometriale tolto giugno del 2017 e non sapevo che soffrivo di ovaio micropolicistico infatti non ho mai preso niente…da febbraio dell’anno scorso mi sto facendo seguire da una ginecologa…lei mi disse che entro la fine di questo anno, non riuscissi a rimanere incinta, che lei più non può aiutarmi, che mi consiglia di rivolgermi a qualche centro per capire come mai non riesco a rimanere incinta..poi mi ha detto che proveremo dopo il prossimo ciclo, con clomid e con dei monitoraggi.. Ma leggendo su internet, ho visto cosa può provocarto questo Farmaco per la stimolazione. Lei cosa mi consiglia! Ma dovrei scoraggiarmi visto che non riesco subito a rimanere incinta? Ma visto che comunque, anche se non e andate bene, possibilità non le abbia?

    • Anonimo😔

      Ho paura ha prendere clomid ma ho talmente voglia di un bambino, che non so cosa fare! Poi vorrei chiederle un’altra cosa.. Ultimo ciclo il 26 settembre. Ciclo ogni 30 giorni…e da un po’ di giorni che ho dolore al seno e teso.ieri, quando mi sono pulita, ho visto del muco denso bianco e ho avuto dolori alla schiena lato destro che continua ancora oggi e fitte come se mi pungessero all’ovaio destro…oggi li ho ogni tanto..può essere segnale che mi sta per arrivare il ciclo o posso sperare? Poi volevo chiederle… Domani inizio la palestra, faccio Zumba… Potrebbe farmi male se dovessi essere incinta? O non fa niente se sto all’inizio! Letto dove di aspettare per iniziare la palestra per vedere se mi arriva il ciclo?

    • Anonimo😔

      Come mai ho queste fitte all’ovaio!

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Clomid è in genere ben tollerato e può sicuramente valere la pena provare se la ginecologa lo ha proposto.
      2. Ai sintomi non do peso in ottica gravidanza.
      3. Inizierei Zumba senza problemi, al limite va sospesa in caso di test positivo (ma non conosco a fondo la disciplina, lo valuti quindi anche con il ginecologo perché un po’ di attività fisica è utile anche durante la gravidanza se non troppo “invasiva”).

    • Anonimo😔

      -quindi lei pensa che mi stia per arrivare il ciclo!?
      -ora ho mal di schiena,lombale
      ma potrebbe essere sciatica perché ne soffro e leggermente dolori tipo ciclo ma credo sia troppo presto perché dovrei aspettarle per il 26
      -zumba e un tipo di ballo ma serve per allenarsi, per bruciare grassi..tipo aerobica ma un po’ con più fatica
      -quindi posso tentare con clomid dopo il ciclo!

  20. Luana

    Buon giorno dottore.. Vorrei farle una domanda, anche se mi vergogno un po’…ma e possibile che, a metà del ciclo, io non vedo mai il muco filante dell’ovulazione? Questo e segno che non ovulo? Vuol dire che non posso rimanere incinta? La ringrazio in anticipo per la sua disponibilità

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Non si preoccupi, non c’è nulla di cui vergognarsi.

      Ci sono dei giorni in cui avverte una maggior lubrificazione vaginale, anche se non vede muco?

    • Luana

      No dottore

    • Luana

      Comunque pensavo di provare con gli stick di ovulazione per vedere se ovulo o no. Che cosa ne pensa?
      E normale che non veda il muco e nemmeno lubrificazione vaginale?

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Posso chiederle l’età?

    • Luana

      30

    • Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il ciclo è più o meno regolare è probabile che l’ovulazione avvenga, ma può sicuramente valere la pena segnalare l’assenza di muco al ginecologo.

Lascia un commento

  • Test di ovulazione/gravidanza scontati!
  • Poichè tengo molto a risponderti il più velocemente possibile, prima di fare una domanda ti chiedo di verificare che non sia fra quelle più comuni (clicca qui per vederle); in questo modo potrò sveltire il mio lavoro.
  • La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.
  • Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un ginecologo, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo specialista.
  • Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.
  • Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.
  • Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.