Sintomi dell’ovulazione per rimanere incinta

Il concepimento è una sequenza di eventi molto complicata; ogni mese gli ormoni prodotti dall’ipofisi stimolano l’ovulazione, cioè il rilascio dell’ovulo da parte dell’ovaio. L’ovulo poi percorre le tube e, se stai cercando di rimanere incinta, questo è il momento più favorevole per concepirlo.

Ma come si fa a prevedere quando avviene l’ovulazione?

Per molte donne si tratta di una previsione tutt’altro che semplice, soprattutto perché il momento dell’ovulazione può essere influenzato da molti fattori diversi, come lo stress e l’esercizio fisico eccessivo.

Per riconoscere i sintomi dell’ovulazione, ti consiglio di:

  • Tenere d’occhio il calendario. Usate un’agenda o un calendario per registrare il momento di inizio del ciclo e la durata del ciclo. L’ovulazione avviene, con ogni probabilità, circa 14 giorni prima della comparsa del flusso mestruale successivo.
  • Osservare i cambiamenti del muco cervicale. Poco prima dell’ovulazione si può notare, se si fa attenzione, un aumento delle secrezioni vaginali trasparenti e viscide, di solito simili al bianco d’uovo. Dopo l’ovulazione, quando le probabilità di rimanere incinta sono minori, le perdite vaginali diventano opache e appiccicose oppure scompaiono del tutto.
  • Registrare la temperatura basale. L’ovulazione può causare un leggero aumento della temperatura basale, cioè della temperatura misurata a riposo. Per registrar la temperature basale, potete usare un apposito termometro. Misurate la temperatura ogni mattina prima di alzarvi, e segnatela su un grafico o in un foglio Excel. Alla fine è probabile che iniziate a notare alcune regolarità. I giorni di massima fertilità sono i due o tre che precedono l’aumento della temperatura. Di solito l’aumento della temperatura è minimo, e non supera il grado.
  • Provate i test di ovulazione. I kit per la previsione dell’ovulazione in vendita in farmacia ricercano nelle urine il picco ormonale che si verifica prima dell’ovulazione. I test di ovulazione sono in grado di identificare il momento in cui si ha la massima probabilità di rimanere incinta, ossia circa 1-2 giorni prima dell’ovulazione. Per ottenere la massima accuratezza nei risultati è opportuno seguire attentamente le istruzioni contenute nella confezione.
  • Aumento del desiderio sessuale: E’ molto probabile che nei giorni di massima fecondità sentiate un maggior desiderio di intimità con il partner: fidatevi del vostro istinto.
  • Mittelschmerz: Nel giorno dell’ovulazione alcune donne percepiscono un dolore più o meno forte all’altezza delle ovaie: è sintomo di ovulazione e, in alcuni casi, così ben localizzato da permettere di individuare l’ovaia in cui è stato rilasciato l’ovulo.
A cura del Dr. Guido Cimurro, autore del libro "Scintilla di Vita - Cercare una gravidanza e rimanere incinta in modo naturale"

Clicca qui per ulteriori informazioni sul libro

Copertina del libro 'Scintilla di Vita'
Dopo aver risposto su FarmacoeCura.it a migliaia di domande su come aumentare la probabilità di rimanere incinta, ho deciso di raccogliere tutto quello che serve conoscere, più qualche consiglio poco conosciuto, in questo libro.

Dove posso comprarlo?

Nel testo non ci sono trucchi segreti, ma finalmente troverai in un'unica fonte, senza più dover saltare da un sito all'altro, la risposta a tutte le tue domande; ti parlerò infatti di
  • Come prepararti ad una gravidanza sicura, per non mettere a rischio la tua salute e quella del tuo cucciolo quando sarai finalmente incinta;
  • Come avviene, in modo molto semplificato, la fecondazione, per farti capire meglio cosa e dove possiamo agire per aumentare le possibilità di gravidanza;
  • Come riconoscere i giorni fertili (non solo muco cervicale e temperatura basale, ma anche tanti altri segnali che il tuo corpo potrebbe manifestare per indicarti quali sono i giorni in cui concentrare i rapporti);
  • Come e quando avere rapporti, cercando di capire in base agli studi scientifici disponibili
    • da quando avere rapporti,
    • ogni quanto avere rapporti,
    • fin quando avere rapporti,
    • in che posizione averli (conta davvero?),
    • l'importanza dei preliminari e delle coccole dopo il rapporto;
  • Come puoi aumentare davvero, dati alla mano, le tue possibilità di diventare mamma modificando il tuo stile di vita (per esempio, lo sapevi che 1-2 bicchieri di latte intero al giorno possono facilitare l'ovulazione?);
  • Cosa puoi fare se soffri di ovaio policistico;
  • Cosa può fare l'uomo per migliorare la qualità dello sperma;
  • Influenzare la scelta della Natura relativamente al sesso del tuo/a bambino/a (è realmente possibile? A mio parere no, ma qualcuno la pensa diversamente);
  • Come capire se sei incinta.
Attenzione, non ti prometto una formula segreta per rimanere incinta al 100%, ma farò il possibile per spiegarti tutto quello che vale davvero la pena conoscere e sapere per non lasciare nulla di intentato per rimanere incinta velocemente e senza farmaci od altre tecniche invasive.

Dove posso comprarlo?

3.019 thoughts on “Sintomi dell’ovulazione per rimanere incinta

  1. Ninetta1988

    Gentile dottore, da poco ho finito di leggere il suo libro, forse l’unico che abbia letto tutto d’un fiato. Ho 35 anni, da 1 anno proviamo senza risoluzione , ma considero il fatto di aver smesso ad ottobre ’22 l’anello anticoncezionale, per cui forse i mesi da contare sono meno (il vero ciclo ha iniziato a stabilizzarsi verso Natale).
    Io e il mio compagno abbiamo fatto , grazie al ginecologo, tutti gli esami del caso, non riscontriamo alcun tipo di problema od ostacolo. Ormai sono diventata molto brava con metodi e sintomi, anche se a poco serve, sono qui per una domanda in realtà a cui nessuno sa rispondermi: come mai i test ovulazione clear blue che ogni mese faccio, mi indicano picchi di LH a giorni alterni? per esempio, 4 giorni fa faccina vuota, 3 giorni fa faccina lampeggiante, 2 giorni fa faccina fissa. Ieri faccina vuota ( ne ho fatti due). Oggi di nuovo fissa.
    Come mai? non riesco a capire, il muco sembra assente.
    a questo punto mi chiedo come sia possibile, cosa li altera? e poi, proseguo con un altro chiarimento, come mai spesso il muco è tantissimo, sembra quasi un tappo che fuoriesce d’improvviso? non assumo niente se non acido folico. grazie per rispondere, ha tutta la mia stima, saluti

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Grazie di cuore per la fiducia!
      1. Se fosse capitato un solo mese avrei detto forse un test nato male, ma se capita tutti mesi l’unica spiegazione che mi viene in mente è che possa effettivamente verificarsi una sorta di secondo picco ormonale. Rileva anche la temperatura basale? Quando ovula rispetto ai test?
      2. È normale che nei giorni che precedono l’ovulazione il muco possa essere molto abbondante, tanto da arrivare a formare anche dei piccoli accumuli di consistenza quasi solida.

    • Ninetta1988

      Grazie a lei per il pronto riscontro, quasi sembra di avere un braccio destro in questa lunga salita verso l’obiettivo. In realtà è ho smesso di misurare la temperatura basale il mese scorso, affidandomi solamente agli stick, temo debba ricominciare. La cosa strana è che questo mese ho avuto meno muco, quasi assente, e due picchi di LH. Stranissimo. Grazie ancora per il tempo che mi ha dedicato.

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Se mi posso permettere un consiglio non lasci che test e temperatura basale diventino un peso, tante volte l’istinto (e magari un’occhiata al muco, ma in quel caso spesso è sufficiente avvertire la sensazione di bagnato) è più che sufficiente senza lo stress quotidiano di pipì sul test, temperatura, …

    • Ninetta1988

      Il muco e’ presente tanti giorni, questo mese circa sei. Dall’11 precisamente, ma anche qui situazione strana, primi due giorni muco poi niente e oggi di nuovo; oggi un po liquido, fila ma poi ricade. Le altre volte e’ piu colloso e rimane tra due dita. E’ normale?
      Inoltre non so calcolare i giorni del ciclo perché il mio flusso e’ preceduto da due giorni di spotting, delle volte esce a gocce altre neanche, presente solo se controllo. Quale giorno devo considerare come il primo? Se controllo la temperatura e considero 14 giorni, allora devo considerare il primo giorno, ma leggo che invece bisognerebbe considerare solo il giorno di flusso forte come il primo. Grazie ancora davvero.

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Il muco risponde alla produzione di estrogeni, quindi non è così anomalo un andamento come quello descritto.
      Sì, esatto, si considera convenzionalmente il primo giorno di flusso abbondante (ma è appunto una convenzione).

    • Ninetta1988

      Mi perdoni un’ultima domanda : oltre al muco questo mese ho notato tensione al seno, di solito raramente. Questi sono sintomo di ovulazione quando e’ in corso o quando termina?

    • Ninetta1988

      E sopratutto se continua la tensione fino al flusso di ciclo, significa che non c’è stato concepimento?

    • Ninetta1988

      Glielo chiedo perché se il picco rilevato c’è stato il 12, come e’ possibile che abbia iniziato a farmi male il seno dal 16?

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      A sintomi come questo non do mai alcun peso, possono significare tutto e il contrario di tutto.

Lascia un commento

  • Test di ovulazione/gravidanza scontati!
  • Poichè tengo molto a risponderti il più velocemente possibile, prima di fare una domanda ti chiedo di verificare che non sia fra quelle più comuni (clicca qui per vederle); in questo modo potrò sveltire il mio lavoro.
  • La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.
  • Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un ginecologo, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo specialista.
  • Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.
  • Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.
  • Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.