Sono incinta, e adesso?

Se il test di gravidanza è finalmente positivo, ti faccio le mie più sincere congratulazioni, sta per iniziare un periodo intenso ed emozionante; per evitare di prendersi rischi inutili, è importante qualche piccola cautela, ti consiglio quindi di avvisare immediatamente il tuo ginecologo per fissare la prima visita, in quell’occasione ti parlerà delle cure prenatali.

Le cure prenatali sono quelle che le gestanti ricevono durante la gravidanza. Ricevere le cure prenatali al momento giusto e con regolarità è importante per la salute sia della madre sia del bambino.

Per garantire uno stato di salute ottimale sia alla mamma sia al bambino, i medici raccomandano alle future mamme di:

  • assumere almeno 400 microgrammi di acido folico al giorno per riuscire a prevenire i diversi tipi di difetti del tubo neurale, sia prima della gravidanza, sia nel corso della stessa;
  • mantenere il peso forma, seguire una dieta sana e fare attività fisica regolarmente, prima, durante la gravidanza e dopo il parto;
  • non fumare, non bere alcolici e non fare uso di droghe, prima, durante la gravidanza e dopo il parto.

Gravidanza a rischio

Tutte le gravidanze presentano un certo rischio sia per la madre sia per il bambino, tuttavia alcuni fattori presenti prima di rimanere incinta o che si sviluppano durante la gravidanza possono far aumentare i rischi di problemi per entrambi. Se la gravidanza è a rischio, la gestante può aver bisogno delle cure specialistiche e/o di un’équipe medica che la aiutino a proseguire normalmente la gestazione e a mettere al mondo senza problemi un bambino sano.

Tra i fattori presenti prima della gravidanza che potrebbero far aumentare il rischio ricordiamo:

  • giovane età o età avanzata della madre,
  • sovrappeso o sottopeso,
  • problemi durante le gravidanze precedenti, ad esempio aborto spontaneo, nascita di feti morti o travaglio o parto pretermine,
  • problemi di salute preesistenti, come l’ipertensione, il diabete o l’HIV/AIDS.

Durante la gravidanza si possono presentare problemi anche in donne fino a quel momento sane; tra di essi ricordiamo il diabete gestazionale o la preeclampsia/eclampsia.

Le cure prenatali e le visite mediche regolari durante la gravidanza sono fondamentali per la salute della futura mamma e del bambino.

A cura del Dr. Guido Cimurro, autore del libro "Scintilla di Vita - Cercare una gravidanza e rimanere incinta in modo naturale"

Clicca qui per ulteriori informazioni sul libro

Copertina del libro 'Scintilla di Vita'
Dopo aver risposto su FarmacoeCura.it a migliaia di domande su come aumentare la probabilità di rimanere incinta, ho deciso di raccogliere tutto quello che serve conoscere, più qualche consiglio poco conosciuto, in questo libro.

Dove posso comprarlo?

Nel testo non ci sono trucchi segreti, ma finalmente troverai in un'unica fonte, senza più dover saltare da un sito all'altro, la risposta a tutte le tue domande; ti parlerò infatti di
  • Come prepararti ad una gravidanza sicura, per non mettere a rischio la tua salute e quella del tuo cucciolo quando sarai finalmente incinta;
  • Come avviene, in modo molto semplificato, la fecondazione, per farti capire meglio cosa e dove possiamo agire per aumentare le possibilità di gravidanza;
  • Come riconoscere i giorni fertili (non solo muco cervicale e temperatura basale, ma anche tanti altri segnali che il tuo corpo potrebbe manifestare per indicarti quali sono i giorni in cui concentrare i rapporti);
  • Come e quando avere rapporti, cercando di capire in base agli studi scientifici disponibili
    • da quando avere rapporti,
    • ogni quanto avere rapporti,
    • fin quando avere rapporti,
    • in che posizione averli (conta davvero?),
    • l'importanza dei preliminari e delle coccole dopo il rapporto;
  • Come puoi aumentare davvero, dati alla mano, le tue possibilità di diventare mamma modificando il tuo stile di vita (per esempio, lo sapevi che 1-2 bicchieri di latte intero al giorno possono facilitare l'ovulazione?);
  • Cosa puoi fare se soffri di ovaio policistico;
  • Cosa può fare l'uomo per migliorare la qualità dello sperma;
  • Influenzare la scelta della Natura relativamente al sesso del tuo/a bambino/a (è realmente possibile? A mio parere no, ma qualcuno la pensa diversamente);
  • Come capire se sei incinta.
Attenzione, non ti prometto una formula segreta per rimanere incinta al 100%, ma farò il possibile per spiegarti tutto quello che vale davvero la pena conoscere e sapere per non lasciare nulla di intentato per rimanere incinta velocemente e senza farmaci od altre tecniche invasive.

Dove posso comprarlo?

1.597 thoughts on “Sono incinta, e adesso?

  1. Serena

    Salve dottore ho avuto il ciclo il 18 giugno ho fatto il test positivo .
    Sono andata a visita ma il ginecologo mi diceva che non c’era nessun embrione era vuota la camera … ma il beta da 2567 venerdì oggi invece è 3987
    Che dite sta scendendo è un aborto spontaneo …?

    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      18 giugno o luglio?

    • Anonimo

      Giugno

    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      Da venerdì a ieri è salito e l’aumento sarebbe anche stato buono, ma onestamente mi sembra molto strano solo 4000 da giugno.

      Se mi tiene al corrente mi fa piacere.

    • Anonimo

      Mi è arrivato il ciclo credo sia aborto spontaneo ora sto chiamando il ginecologo

    • Dr. Cimurro (laurea in Farmacia)

      Accidenti… mi dispiace tantissimo… 🙁

  2. coccinella

    Buongiorno, con ogni probabilità sono nei primi giorni di gravidanza. Il presunto giorno del ciclo ho avuto solo piccole perdite marroncine, i giorni seguenti crampi da ciclo ma niente ciclo, sensazione di brividi, spossatezza, tensione al seno. I test one step (4)sono risultati postitivi la linea dapprima più sbiadita si sta colorando sempre più. Ieri (dopo 5 g di ritardo) ho fatto le analisi per le Beta e il risultato è 102,10, secondo Lei cosa significa? la ginecologa non risponde purtroppo …..

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Il risultato delle beta è nettamente positivo; quando ha fatto il primo test sulle urine?

    • Anonimo

      Il primo stick e’ dell’11 ottobre. Il ciclo ipoteticamente sarebbe dovuto arrivare il 9 (ho un ciclo di 25/27g)

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Mi sembra tutto OK, ma è possibile che la ginecologa le suggerisca un nuovo dosaggio delle beta sul sangue tra un paio di giorni per verificare l’aumento (ci aspettiamo che raddoppi o più).

    • Anonimo

      Si infatti lunedì ho un altro prelievo! Grazie mille, lei e’ sempre gentilissimo !!!

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Mi tenga al corrente per intanto congratulazioni di cuore!

    • Anonimo

      Grazie infiniteeeeeeee

    • Anonimo

      Salve dottore. Purtroppo e’ andata male, le beta di questa mattina sono a 54,7. Ora spero solo di non avere un ciclo troppo doloroso…

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Accidenti… mi dispiace tantissimo… Essendo stato tutto molto rapido la mestruazione non dovrebbe essere particolarmente diversa dal solito… Mi dispiace davvero.

    • Anonimo

      Essendo la prima gravidanza ed avendo 43 anni ci ho sperato, ma forse doveva andare così. Grazie per il supporto

  3. Roberta

    Buon giorno dottore , ho avuto l’ultima mestruazione il 22 settembre, il 26ottobre faccio un test di gravidanza casalingo era positivo con una linea visibile e l’altra quasi visibile , faccio le beta
    27 ottobre beta hcg= 39.1
    3 novembre =237
    In due laboratori diversi
    Sono aumentati di poco il ginecologo vuole farmi un controllo ecografico questa settimana ma per vari motivi non posso … lei di questo valore quadruplicato in una settimana cosa ne pensa ?

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Peccato averlo fatto in due laboratori diversi, rimane il dubbio di una possibile differenza (in positivo od in negativo) dovuta questa; per quanto possa contare il mio parere effettivamente ci si aspetta in genere un aumento più consistente in questi primi giorni.

      Se mi tiene al corrente mi fa piacere.

  4. Anonimo

    A quanto pare equivale alla 3ª settimana , nei prossimi giorni li rifaccio sicuramente , l’analista mi ha detto che è basso per ovulazione tardiva , ma secondo lei averle sotto i 1000 è grave ? Ho un ipotiroidismo congenito, ho fatto gli esami della tiroide sono perfette , esami urinocoltura perfetto … lunedì avrò la prima ecografia ma sabato andrò a farmi il beta per vedere di quanto aumenta …

  5. Roberta

    Ma 237 aumentato di 4 volte in una settimana cosa ne pensa ?
    Ista mattina sono stata in un centro più adatto per le beta. Il
    Medico mi ha chiesto se avevo sintomi di gravidanza
    E volendo dare una eco troppo subito mi fa paura … che rischi possono esserci ? Però va ad aumentare fortunatamente … cosa pensa di questo piccolo aumenti

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Purtroppo in questo momento è impossibile fare previsioni certe, ma come detto ci saremmo aspettati un aumento più vivace dei valori (in genere nei primi giorni raddoppiano ogni 2 giorni o anche più).

      Il rischio principale è che la gravidanza possa non essere andata a buon fine purtroppo.

  6. Anonimo

    Salve dottore, sono incinta di 17 settimane e 4 giorni, ma ho un dubbio in testa, avrei bisogno di un suo consiglio. Voglio essere sincera, anche se ni vergonio di scrivere certe cose, ma ho bisogno di un suo consiglio. Praticamente il messe di giugno stavo insieme ad un ragazzo fin il 18 – 19 di giugno puoi ci siamo lasciati. Il 23, 24 di giugno ritorno con il mio ex fidanzato, il 7 di luglio mi arriva il ciclo scarso ma dura quasi 6 giorni però molto scarso molto, il 31 di agosto faccio una visita dalla ginecologa e scopro di essere incinta di 8 settimane, una bellissima sorpresa perché soffro del ovaio policistico. Avendo avuto due rapporti diversi in un arco di tempo corto, posso stare tranquilla che sono rimasta incinta nell mese di luglio no nell mese di giugno. Mi fa dubitare la meustracione scarsa che ho avuto, la ringrazio dottore!

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Se il 31 di agosto è stata datata 8 settimane il rapporto durante il quale è rimasta incinta è avvenuto presumibilmente attorno ai primi giorni di luglio, giorno più, giorno meno.

    • Anonimo

      Grazie, infinite grazie ☺️

  7. Anonimo

    Salve dottore stamattina ho fatto un test risultato positivo 2-3 settimane.
    Stasera ho trovato delle macchie marroncine
    Mi devo preoccupare?

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      È molto comune nelle prime settimane avere piccole perdite ed in molti casi non rappresentano qualcosa di cui preoccuparsi, ma lo segnali comunque al suo ginecologo per valutare la situazione. Mi tenga al corrente.

  8. Coccinella

    Salve, ho avuto un aborto spontaneo precoce lo scorso mese e adesso sono di nuovo incinta da pochissimo. Ho molte perplessità. La gine mi ha prescritto ovuli di progesterone e inizierò questa sera. Io ho doloretti come da ciclo e questa mattina una macchietta marroncina. Domanda: e’ consigliabile stare a letto e riposare? (Ho 43 anni). Purtroppo la gine non risponde infatti la cambierò. Grazie mille

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Non posso purtroppo prendermi la responsabilità di indicarle cosa fare, ma in linea generale il riposo a letto non è quasi più indicato in nessun caso, perché in genere non legato ad un’effettiva utilità.

    • Anonimo

      Grazie mille. Secondo lei i dolorini come da ciclo sono normali nella fase iniziale? Grazie

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Potrebbero essere normali, succede a molte donne, ma è purtroppo impossibile o quasi distinguere i casi in cui invece nascondono un problema. Se si tratta di fastidi e non dolori forti è buon segno, ma comunque rimane solo qualcosa di indicativo.

  9. Anonimo

    Salve dottore, ho avuto rapporti liberi il 18 di giugno con un ragazzo, poi il 23 di giugno sono tornata con il mio ex, il 7 di luglio ho avuto un ciclo scarso quasi come delle piccole perdite per 6 giorni, il 31 di agosto ho scoperto di essere incinta di 8 settimana. Doppo quello che mi disse la ginecologa, sono convinta di essere rimasta incinta nel mese di luglio con il mio ex. Da molti casini che ho con lui, dicendomi che questo figlio non è suo mi nascono dei dubbi, possono essere dubbi stupidi. Però avrei bisogno di un suo parere come specialista. E improbabile secondo lei che io sia rimasta incinta a giugno durante il rapporto del 18 giugno, no a luglio secondo la ginecologa. Perché il 7 di luglio il mio ciclo era molto molto scarso però ha durato 6 giorni. Sono in confusione, perché quando una persona insiste molto su un discorso ti fa dubitare anche se gia sai la verità. CMQ lo apprezzo molto un suo consiglio oer per essere più tranquilla

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      La ringrazio per la fiducia, ma credo che nessuno meglio della ginecologa possa valutare, perché si tratta di una valutazione fatta in base alla datazione ecografica, che è un modo abbastanza preciso per risalire alla data del concepimento con uno scarto minimo.

  10. Anonimo

    Secondo la ginecologa il concepimento e stato il 20 – 21 di luglio… Non vorrei spiegare tutto alla mia ginecologa come sto spiegando a lei. A me nascono i dubbi semplicemente perché anche l’altra persona mi mette in dubbio. Ma di più anche perché il ciclo il 7 di luglio era molto scarso non cera bisogno di usare l’assorbente. Ho letto su internet che si puo trattare anche di false meustracione.

    • Dr. Gindro R. (laurea in Farmacia)

      Se la ginecologa ha datato il concepimento attorno al 20-21 luglio ritengo assolutamente improbabile (non uso mai la parola impossibile) che possa in realtà essere avvenuto un mese prima, il margine di errore alla datazione ecografica non può essere così ampio.

  11. Anonimo

Lascia un commento

  • Test di ovulazione/gravidanza scontati!
  • Poichè tengo molto a risponderti il più velocemente possibile, prima di fare una domanda ti chiedo di verificare che non sia fra quelle più comuni (clicca qui per vederle); in questo modo potrò sveltire il mio lavoro.
  • La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.
  • Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un ginecologo, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo specialista.
  • Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.
  • Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.
  • Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.